cose da fare con i bambini

“Diventerò zio!”
Cit. Ciuchino, cartone animato Shrek.

La citazione colta di apertura calza a pennello con il post di oggi. Ho deciso infatti di non parlarti direttamente del mio lavoro di creatrice di articoli in tessuto per l’infanzia ma di aprire una finestra su un aspetto più privato, ovvero il mio modo di essere zia.

Prima ancora di essere una creatrice di coccole di stoffa sono una portatrice sana di coccole. Solo, e ripeto solo, con i miei nipoti! In generale infatti non sono una persona molto fisica. Ma con loro, beh! si abbassa ogni barriera.

Le mie coccole per loro comunque sono molto personalizzate perché ognuno di loro è diverso e ho imparato proprio con loro che non esiste un modo universale di stare con i bambini ma bisogna trovare la chiave per ciascuno.

Se mi segui nei social saprai che ho trascorso il Natale con loro a Torino. Ormai è diventata una specie di tradizione anche se ultimamente viene messa a dura prova.

 

Non sono riuscita a trascorrere con loro tutto il tempo che avrei voluto però posso provare a farti un elenco di cosa abbiamo fatto insieme:

 

  • Con mio nipote Luca di 8 anni e i miei cugini abbiamo giocato (rigorosamente sul divano) a UNO, il conosciuto gioco di carte nel quale puoi inviare penalità che ci fanno sempre ridere un sacco.
  • Con mia nipote Olivia di 6 anni abbiamo giocato molto con il Paly Doh Magico Forno, portato da Babbo Natale. E’ un gioco che mi è piaciuto moltissimo prima di tutto perché è un gioco creativo e poi perché stimola la fantasia. Abbiamo potuto creare torte azzurre, cupcakes arancioni e crostate verdi! Credo che qualcuno mi abbia immortalato mentre continuavo a giocare anche senza mio nipote ma ovviamente non vedrai mai quella foto 😀
  • A Olivia, che quest’anno fa la prima elementare ho anche chiesto di mostrarmi i quaderni della scuola. E’ una cosa che piace sempre ai bambini perché li fa sentire grandi e capaci.

Ovviamente c’è una regola sacra: mai saltare una pagina, assolutamente MAI!

  • Con Luca e Olivia (sempre sul divano! Ma ci saremo mai alzati?) abbiamo guardato La Bella e la Bestia e Frozen, un cartone animato di ieri e uno di oggi. La regola di questo punto è: cantare a più non posso, non importa se sei stonato!
  • Con il nanetto piccolo Alessandro di 2 anni è stata l’occasione per conoscerci di più. Inizialmente timido ha poi molto ma moooooolto velocemente rotto il ghiaccio. Con lui abbiamo giocato tanto ai supereroi. Lui era SEMPRE Spiderman e io a turno facevo tutti gli altri. Tra un supereroe e l’altro cercavo di spupazzarlo perché lui è morbidissimooooo!
  • Con Leonardo di 4 anni abbiamo fatto molto i pagliacci, un sacco di smorfie e di solletici rubati che fanno ridere un sacco. Poi abbiamo fatto qualche partita a dei giochi di società sconosciuti nel quale a lui basta la tua presenza e tu non ti accorgi nemmeno di giocare.
  • Carlotta ha già 10 anni e la prima cosa che mi viene in mente è “Cavolo come crescono in fretta!!!” Abbiamo messo musica nell’mp4, sorvolerei sulla tipologia di musica (AIUTO!).
  • Tutti insieme un giorno siamo andati a fare una passeggiata in un centro commerciale in cui erano esposte delle bellissime installazioni di Natale dei cartoni animati.  Qualcuno ha fatto credere che era troppo grande per queste cose ma poi di fronte a Olaf di Frozen non ha saputo resistere alla contentezza.

 

E tu, come ami trascorrere il tempo con i figli o i nipoti? Aspetto i tuoi commenti qui o se vuoi passa a trovarmi sulla mia pagina facebook.

 

 

Babbo Natale, che sa quanto io pensi ai miei nipoti, ha pensato ad un modo per tenerli sempre con me 365 giorni all’anno


cose da fare con i bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment